Vivi Rometta   

   

Associazione socio-politica 

 

Home

Chi siamo

Elezioni

Iniziative

Rassegna

Link

Privacy


Rassegna Stampa

Gazzetta del Sud

05/10/2001

villafranca / Rete idrica: proposta innovativa

-

Tonino Battaglia

VILLAFRANCA ľ Per la gestione delle risorse idriche i comuni della fascia tirrenica (precisamente quelli giÓ facenti parte del consorzio Tirreno Ecosviluppo 2000) hanno scelto di intraprendere la via della convenzione, tramite l'individuazione di un sub-Ato (Ambito territoriale ottimale) che comprenda appunto i territori che vanno da Villafranca Tirrena a S. Filippo del Mela. ╚ quanto scaturito da una riunione tenutasi nell'aula consiliare del municipio di Saponara fra i primi cittadini dei comuni tirrenici aderenti all'Ecosviluppo. Scelta che ha trovato conferma nella deliberazione del consiglio comunale di Villafranca e che sarÓ votata a stretto giro di posta dai civici consessi degli altri comuni interessati. Infatti, secondo il Dprs del 7 agosto 2001 ľ riguardante le "ModalitÓ di costituzione degli ambiti territoriali ottimali per il governo e l'uso delle risorse idriche - i comuni e le province di ciascun ambito territoriale ottimale (Messina e i suoi 108 comuni fanno parte dell'Ato n. 3) sono tenute a organizzare il servizio idrico integrato al fine di garantirne la gestione secondo criteri di efficienza, efficacia ed economicitÓ. I canoni secondo cui gli Ato vengono delimitati sono: rispetto dell'unitÓ del bacino idrografico e dei bacini idrografici contigui, il superamento della frammentazione delle gestioni e il conseguimento di adeguate dimensioni gestionali, definite sulla base di parametri fisici, demografici, tecnici, e sulla base delle ripartizioni politiche amministrative. Per raggiungere tali finalitÓ i comuni e le province possono scegliere - a mezzo dei rispettivi consigli - fra due forme di cooperazione: la stipula, appunto, di una convenzione, o la costituzione di un consorzio. I primi cittadini dei centri tirrenici hanno optato per la prima opzione, dichiarando la propria disponibilitÓ a costituire uffici comuni fra gli enti che stipuleranno la convenzione, e individuando la necessitÓ di costituire un sotto-ambito all'interno dell'Ato 3 della provincia di Messina comprendente i comuni che vanno da Villafranca a S. Filippo del Mela.

Indice Rassegna